fbpx

Rangoli, tra spezie e colori: l’India all’Arcella

Rangoli, tra spezie e colori: l’India all’Arcella

Il ristorante indiano Rangoli di Padova è sicuramente uno dei locali più conosciuti dell’Arcella.

rangoli-padova
Foto di Giada Pigatto ©

MagnArcella è un progetto per chi ha voglia di mangiare bene e fuori dagli schemi. È un incontro di sapori per un viaggio all’interno delle culture che popolano l’Arcella, il quartiere più multietnico di Padova.

Nasce da un’idea di Giada (@giadahomemande), Gianluca (@arcellatown) e Samantha (@magnapadova), blogger di svariati generi che hanno in comune la passione per il cibo (e per l’Arcella :P). 

La prima tappa ha sapori e profumi che arrivano direttamente dall’Oriente e si apre con un sonoro Ràngoli, ovvero benvenutə in lingua hindi, stampato nell’insegna blu di questo ristorante all’angolo tra via Aspetti e viale Arcella a Padova. Inizialmente ognuno aveva pareri diversi sulla pronuncia (Ràngoli o Rangóli?), a fine serata il proprietario ci ha confermato la pronuncia corretta, ovvero Ràngoli.

Quante volte ci siete passati davanti chiedendovi cosa si celasse dietro quella porta da dove provengono luci soffuse e profumi speziati? Se non ci siete mai entrati, vi consigliamo di farlo al più presto, sarà come teletrasportarsi direttamente da Padova all’India. Le pareti gialle, le decorazioni di mille colori accesi vi faranno pregustare un incredibile viaggio di sapori all’insegna della vera cucina indiana.

Il locale ha due sale capienti, i camerieri indossano abiti tradizionali e sono pronti a spiegarvi l’intero menù e i numerosi abbinamenti.

Il menù e i piatti di Rangoli

Il menù offre opzioni di carne, pesce, vegetariane e vegane. Con un prezzo fisso tra i 18 e i 30€ avrete quattro portate dall’antipasto al dolce: ottima opzione se ci andate per la prima volta e siete indecisi su cosa scegliere. Altrimenti è disponibile anche il menù alla carta. La cosa migliore, a nostro parere, è di prendere più piatti e condividerli tra i commensali, proprio come abbiamo fatto noi.

Non abbiate timore delle spezie, i piatti sono ben equilibrati e ci sono i simboli dei peperoncini ad indicare il grado di piccantezza. Sfogliando il menù, che trovate anche infondo all’articolo, vi renderete conto che moltissimi piatti sono speziati senza necessariamente essere piccanti.

I piatti che abbiamo ordinato si sono rivelati vincenti per assaggiare un po’ di tutto: come antipasto, abbiamo diviso Samosa di verdure racchiusi da una pasta friabile e speziata, e Pakora di pesce e verdure. Come portata principale, ci siamo divisi un Began Bharta, ovvero delle melanzane cremosissime cotte in forno con pomodoro e cipolle, leggermente piccanti.

Poi ognuno ha preso un piatto diverso: io, Giada, ho scelto il mix Tikka di pollo, ovvero dei bocconcini disossati, marinati con lo yogurt e spezie e cotti nel tandoor, un forno tradizionale di argilla, in cui i cibi vengono cotti ad altissima temperatura. Sam ha scelto i suoi amati Malai Kofta, dei cosiddetti gnocchi di formaggio fresco, patate e anacardi serviti con una salsa di zafferano. Gianluca ha scelto un piatto piccante, il Chicken Tikka Masala, un piatto di pollo aromatizzato con il Garam Masala, una miscela di spezie profumatissime tra cui peperoncino, pepe nero, cumino, coriandolo e cannella.

Tutto viene accompagnato da riso basmati e panificati tradizionali, come il Naan e il Chapati, alcuni fatti anche da farine diverse, come quella di ceci. I piatti principali sono un tripudio di salse di ogni tipo e con ogni spezia, colorate e profumatissime. Le mangerete anche con gli occhi!

A fine pasto, invece, potrete degustare dei semi di finocchio e zuccherini che aiuteranno la digestione.

Tutto è buono finché si mangia, ma come è andata il giorno successivo? Per una debole di stomaco come me, devo dire benissimo! Non fatevi spaventare dalle mille miscele di spezie, i sapori sono incredibili e se non vi piace il piccante, ci sono moltissime scelte alla portata di tuttə.

Questo viaggio tra le terre indiane si conclude rimettendo piede nella fredda Arcella, con Sant’Antonio che ci guarda e sorride dall’alto del suo campanile.

Giada Pigatto

@giadahomemade

Info su Rangoli a Padova

Rangoli si trova in via T. Aspetti 116, Padova (zona Arcella).
Menù aggiornato al 2022
www.rangolipadova.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.