fbpx

Cerchi una pizzeria napoletana a Padova? C’è l’imbarazzo della scelta

Cerchi una pizzeria napoletana a Padova? C’è l’imbarazzo della scelta

Se stai cercando una pizzeria napoletana a Padova sei nel posto giusto. La pizza è il mio piatto preferito e adoro quella napoletana, quindi ho stilato una lista di quelle che conosco e che ho assaggiato personalmente.

Sono sempre stata un’amante della pizza. Quando vivevo ancora con i miei genitori, io e mio fratello ordinavamo la pizza tutte le settimane, il mercoledì. Aspettavamo il mercoledì come se fosse il giorno di Natale, e spesso anticipavamo al martedì perché non riuscivamo ad aspettare una settimana intera.

Da tempo ormai vivo fuori casa e, dato che posso scegliere in autonomia quando mangiare la pizza, spesso capita di mangiarla anche più di una volta a settimana. Pensa che a casa mia vige questa regola: se la parola “pizza” viene nominata tre volte durante il giorno, la sera si ordina. Sono diventata quindi una curiosa esploratrice di pizzerie per trovare quelle che più mi piacciono. E devo dire che a Padova siamo molto fortunati perché la qualità cresce ogni anno.

Negli ultimi anni mi sono appassionata in particolare alla pizza napoletana, senza disdegnare ovviamente quella sottile o quella in pala. Ho scoperto di non essere la sola, così ho pensato di scrivere questo articolo in cui raccogliere tutte le mie esperienze sulle pizzerie napoletane di Padova.

Fino a qualche anno fa non era facile trovare una pizzeria napoletana a Padova ma fortunatamente le cose stanno cambiando.

La Mafaldina (zona Pontevigodarzere)

La pizzeria napoletana La Mafaldina nasce nel 2019, in zona Pontevigodarzere, dalla volontà di Giorgia Faulisi, originaria della costiera amalfitana. È diventata molto conosciuta in pochissimo tempo grazie al passaparola e ai social, a tal punto da sentire la necessità di aprire altre due sedi: a Ponte San Nicolò e in centro a Padova. Nei loro locali, tutti arredati a tema, propongono la classica pizza napoletana cotta in forno a legna e nel menù sono presenti anche pizze con il cornicione ripieno e la pizza fritta. Nella sede di Pontevigodarzere, e al momento solo lì, hanno anche qualche fritto, come le frittatine di pasta, i grissoni serviti con il pomodoro in cui inzupparli, le zeppoline. Giorgia e la mamma Mafalda, insieme all’atmosfera che si respira da loro, vi faranno sentire “come a casa”.

E dopo la pizza, vuoi non gustarti una delizia al limone di Sal de Riso o un fiocco di neve di Poppella? Direttamente dalla costiera amalfitana, sono sempre disponibili in pizzeria molti dolci tipici campani (salvo esaurimento).

Maxim (zona Montà)

In foto: Ciurilla con mozzarella fior di latte, fiori di zucca, salame dolce, provola e in uscita pepe nero, tarallo napoletano sbriciolato, basilico e zest di limone.

A Montà esiste da anni la pizzeria Maxim gestita dalla famiglia Falcone, di origine campana, che storicamente proponeva pizza sottile per adattarsi alla domanda della zona. Quando è mancato il pizzaiolo Bruno, padre di famiglia, la figlia Maria ha deciso di rimboccarsi le maniche e imparare a fare la pizza, anche grazie agli insegnamenti del padre. A Maria non è mai piaciuta la pizza sottile e ha deciso di tornare alle proprie origini proponendo la pizza che ama di più, quella napoletana. Non solo si è messa in gioco ma è anche diventata campionessa italiana di pizza napoletana. La pizzeria Maxim, durante la settimana, è aperta anche a pranzo.

Toska (zona Sacra Famiglia)

In foto: Regina con pomodoro San Marzano, mozzarella di bufala, parmigiano, basilico.

Alla pizzeria Toska in zona Sacra Famiglia propongono, oltre alla pizza, anche antipasti, secondi piatti e buonissimi dolci fatti in casa.

La pizza di Toska ha un cornicione alto e soffice e per condirla vengono utilizzati solo materie prime e prodotti freschi e stagionali. Per ogni pizza, sia classica sia speciale, puoi richiedere il cornicione ripieno di ricotta di bufala. Oltre al calzone fritto, puoi gustare anche la pizza tonda fritta divisa in spicchi, magari come antipasto da dividere.

Al Vecio Cason (zona Madonna Pellegrina)

In foto: Regina con pomodoro San Marzano, mozzarella di bufala, parmigiano, basilico.

Al Vecio Cason è una pizzeria molto conosciuta in zona Madonna Pellegrina e propone tre impasti per la pizza: classico, integrale e Napoli. È importante richiedere l’impasto Napoli durante l’ordinazione se vuoi una pizza alta e soffice, altrimenti ti arriverà di default quella sottile: io ti ho avvisato!

D’estate è molto carino il loro giardino estivo, dove si può cenare all’esterno. C’è anche una veranda coperta in caso di pioggia.

Fresco Trattoria Pizzeria (zona Santo)

In foto: Margherita con cornicione ripieno di crudo e mozzarella

La catena Fresco, direttamente da Napoli, è arrivata a Padova nel 2021 in Piazza del Santo. È posizionata all’interno dell’hotel Donatello e propone servizio bar dal mattino fino ad arrivare a cena. È quindi una delle (poche) pizzerie aperte a pranzo di Padova.

Da Fresco puoi trovare piatti della tradizione partenopea come gli spaghetti alla Nerano o gli gnocchi alla sorrentina e ovviamente lei, la pizza napoletana. Ci sono tavoli sia all’interno che all’esterno, con una vista pazzesca sulla Basilica del Santo.

Johnny Take Uè (zona Guizza)

Comodissima alla fermata del tram “Guizza”, la pizzeria napoletana Johnny Take Uè è arrivata a Padova. Oltre ai tavoli interni, sono presenti alcuni tavoli esterni. Propongono panuozzi, pizze fritte, antipasti e moltissimo altro. Tra gli antipasti io non riesco mai a fare a meno del tris di montanarine: una con pomodoro giallo e scaglie di ricotta salata, una con pomodoro, grana e basilico e una con ricotta e salame. Sono delle mini pizze fritte e sono perfette da dividere prima che arrivi la pizza. Perfette anche le zeppoline ovviamente, o direttamente il cuoppo, il cono contenente un mix di antipasti fritti.

E poi loro, le pizze. Una che adoro ordinare è la Johnnypummarola con datterini rossi, pomodorini gialle e mozzarella di latte di bufala, in uscita caciocavallo e un filo di olio EVO.

Se poi hai voglia di un dolcino, tra i dolci disponibili ci sono anche i gelati di Grom.

iDon (zona Sant’Osvaldo)

Anche iDon è una catena di ristoranti e pizzerie e all’interno dei locali propone dettagli che ricordano le vie di Napoli. Nel menù ci sono piatti della tradizione napoletana e le pizze. Da iDon ho mangiato per la prima volta la “pasta e patate”, specialità della casa con pasta mista, patate vecchie e rosse, parmigiano, provola affumicata e prosciutto.

Pizzerie napoletane a Padova provincia

Alcune pizzerie napoletane sono sparse per la provincia di Padova. Le proverò tutte, è una promessa. Nel frattempo, ecco quelle in cui sono già stata e che mi sono piaciute.

Al Vigorantino, Vigodarzere

Al Vigorantino è perfetto per ogni occasione: propone colazioni, pranzi, aperitivi e cene. Dall’anno scorso ha aggiunto al menù anche le pizze, che hanno un cornicione alto e soffice. Si possono ordinare anche durante l’aperitivo, da dividere con gli amici.

Spesso in questo locale vengono proposte serate a tema, live music e dj set.

La Maddy, Monselice

Questo locale di Monselice ha un vasto parcheggio e moltissimi coperti, sia all’interno che all’esterno, con tanto di maxi schermo per guardare le partite di calcio. È perfetto quindi per le feste di compleanno, serate con compagnie numerose e simili. Inoltre mette d’accordo tutti perché è sia ristorante sia pizzeria.

La loro pizza ha un cornicione alto e soffice e le proposte sono molto varie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.