fbpx

San Michele Sud Experience: più che un bar, una vera esperienza

San Michele Sud Experience: più che un bar, una vera esperienza

Il San Michele di Padova a una prima occhiata potrebbe sembrare una pasticceria ma non lo è, anche se non è nemmeno classificabile come un semplice bar. Ma quindi cos’è?

La famiglia pugliese che lo gestisce ha deciso di chiamarlo “sud experience” perché entrare nel loro locale è un’esperienza. Lo “staff terrone”, come rivendicato dalle loro divise, prepara ogni giorno prodotti – pugliesi e non – che ti verranno serviti con il tipico calore che contraddistingue i meridionali. Perché quello che vogliono offrire ai loro clienti va oltre ai prodotti esposti.

Ha aperto nel 2013 ma solo dal 2018 il figlio Giorgio ha cominciato a metterci lo zampino e con il suo entusiasmo e il suo sorriso ha dato una svolta all’attività di famiglia.

La particolarità di Giorgio è che pensa in grande e quindi non si ferma mai. In appena due anni di attività ha: organizzato eventi, partecipato a eventi come catering, creato un plateatico all’esterno del locale, aperto un sito web con eCommerce (quanti bar conoscete dove è possibile acquistare online?) e nel periodo di quarantena ha organizzato in quattro e quattr’otto un servizio di consegna a domicilio senza appoggiarsi a servizi esterni. Te l’avevo detto che è molto più di un semplice bar! Dietro, invece, ci sono solamente una piccola – ma grande – famiglia e alcuni ragazzi che sono stati assunti proprio da quando Giorgio ha iniziato a fare le cose in grande, perché l’ondata creativa ha portato molto lavoro aggiuntivo.

E cosa si mangia al San Michele?

Bando alle ciance, immagino tu abbia aperto questo articolo per sapere che cosa si mangia, giustamente. Adesso ci arrivo, è che ci tengo sempre a raccontare cosa c’è dietro al San Michele.

Quello che trovi appena varcata la soglia del locale è una vetrina che può fare concorrenza a una piccola pasticceria. Ci sono sempre brioche classiche, brioche al pistacchio (forse il prodotto che li ha resi famosi), al cioccolato bianco, pasticciotti leccesi, sfogliatelle napoletane, maritozzi romani, cannoli siciliani. E la difficoltà non finisce quando hai scelto quale prodotto assaggiare perché di pasticciotti e di maritozzi ce ne sono di vari gusti! Pasticciotti classici, all’amarena, al pistacchio, con ricotta e cioccolato oppure maritozzi classici, al lampone, al pistacchio, al cioccolato, alla crema. E sicuramente ne ho dimenticato qualcuno!

Non mancano le yogurt bowl da guarnire a piacere con frutta fresca, frutta secca, granola o scaglie di cioccolato.

Sono disponibili anche prodotti gluten-free e vegan, mentre le torte sono ordinabili anche su commissione.

Se entri al San Michele Sud Experience verso l’ora di pranzo troverai anche tramezzini buonissimi e pranzi veloci ma freschi, preparati rigorosamente da loro. In esposizione all’interno della sala troverai invece il “carrello terrone” in cui puoi trovare alcune prelibatezze come taralli, biscotti, pacchi di orecchiette e altro.

Personalmente amo alla follia i maritozzi, classici o al pistacchio. Però quando entro da loro prenderei tutto, infatti mi capita spesso – o meglio, sempre! – di prendere più prodotti da dividere.

Dove si trova e come ci arrivo?

Il San Michele è situato in via Michele Sanmicheli 1, a Padova, in zona Pontecorvo e quindi molto vicino alla Basilica del Santo e al Prato della Valle. Arrivarci a piedi o in bici è semplice ma fai attenzione con l’auto perché la strada è a senso unico e di parcheggio lì davanti non ce n’è molto. Consiglio di cercare parcheggio alla fine di via Manzoni (il pezzo che arriva alla rotonda di Pontecorvo) o in alternativa di prendere il tram, scendere alla fermata Santo e fare due passi.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.